Non date ordini al vostro autore, provate a immedesimarvi in lui.
Siate per lui un compagno di lavoro e un complice.

Virginia Woolf

Agenzia Letteraria Edelweiss

La lettura deve essere l’azione principale di chi lavora con, sui e intorno a libri.

edelweiss-650432_1280

L’Agenzia Letteraria Edelweiss si è costituita negli anni intorno ai suoi fondatori Andrea Carnevale e Roberto Di Pietro, e si affida oggi a una squadra di collaboratori e aziende partner di alto profilo, dalla lunga esperienza nel settore editoriale, in grado di coprire con le loro professionalità tutte le fasi della filiera libro: lettura e valutazione manoscritti, correzione di bozze, editing, impaginazione professionale, intermediazione, storytelling, tutela legale del diritto d’autore, copywriting, ufficio stampa, traduzioni e foreign rights. L’Agenzia Letteraria Edelweiss è animata dalla convinzione che i libri siano ancora lo strumento di crescita di una comunità e lotta contro chi ritiene che tale visione sia romantica, illusoria o anacronistica.

È questa identità che ci ha portato in pochi anni a far crescere il numero degli autori rappresentati e delle pubblicazioni all’attivo.

Ben consapevoli della situazione e delle dinamiche del mercato editoriale odierno, soprattutto italiano, siamo fermamente convinti che esso debba essere conosciuto ma non riverito, e che un rilancio possa passare solo attraverso il ritorno a uno scouting serio, non orientato unicamente alla commerciabilità dei testi e alla dote privata di pubblico che gli autori portano con sé. La lettura – qualcuno si sorprenderà – deve essere l’azione principale di chi lavora con, sui e intorno a libri.

Nuovi autori Edelweiss

Valter Biscotti

avvocato penalista

Valter Biscotti, avvocato penalista tra i più noti d’Italia. Legale dei familiari di Emanuele Petri, come parte civile contro le nuove Brigate Rosse, legale dei familiari dei membri della scorta di Moro nei nuovi filoni d’inchiesta. Protagonista di recenti processi della cronaca nera più profonda, come il caso dell’omicidio di Meredith Kercher, il caso Avetrana, tutelando i familiari di Sarah Scazzi, e i casi di Salvatore Parolisi e Manuel Winston del giallo dell’Olgiata.

Raffaella Fanelli

giornalista

Raffaella Fanelli, giornalista del sito di inchieste Estreme Conseguenze, ha collaborato con numerose testate, tra le quali «La Repubblica», «Sette», «Panorama», «Oggi», e altrettante trasmissioni televisive, da Chi l’ha visto? a Quarto Grado a Lineagialla. Con Aliberti ha pubblicato “Al di là di ogni ragionevole dubbio, il delitto di Via Poma”, con EdizioniANordest “Intervista a Cosa Nostra” e con Chiarelettere “La Verità del Freddo”. Al libro intervista a Maurizio Abbatino è stato assegnato il Premio Internazionale al Giornalismo d’inchiesta “Javier Valdez” 2018.

Marcello Altamura

giornalista

Marcello Altamura, 42 anni, napoletano, giornalista professionista, lavora da 18 anni per il quotidiano «Cronache di Napoli». Oltre al calcio, e al Napoli in particolare, nella sua carriera si è occupato di basket, che ha raccontato per molti anni anche in radio e in tv, ma anche di musica e cinema. Ha scritto “Dodici Leoni” insieme con Franco Esposito (Absolutely Free, 2015), “La Borsa di Moro” per (Iuppiter Edizioni, 2016), “L’anno del Grifo” (2017) e “Le quattro vite di Mike” (2018, entrambi per Absolutely Free), e, insieme con altri autori, “Totò sbanca” (Iuppiter Edizioni, 2017) e, sempre insieme con altri autori, Tutti in piedi per la Carpisa (Graf Editore, 2006).

Novità in libreria

Il professore dei misteri. E con lo Stato e con le BR: Giovanni Senzani e la storia segreta del doppio livello

Marcello Altamura

Ponte alle Grazie, 2019

La più completa e appassionante biografia di una delle figure più misteriose del terrorismo di sinistra. Professore universitario di fama, consulente di Ministeri, amico di massoni, esponenti dei Servizi e uomini politici, ma soprattutto leader delle Brigate Rosse.
Giovanni Senzani è una figura chiave degli Anni di Piombo, un uomo-cerniera capace di muoversi a suo agio in ambienti diversi, in apparenza antitetici tra loro, eppure incredibilmente vicini: il vero collegamento tra il “cervello” brigatista, l’emblema di quel rapporto inconfessabile tra Stato e terrorismo che ha condizionato l’Italia negli Anni di Piombo.

Pecorelli deve morire. Il processo che ha segnato la Prima Repubblica e una nuova pista sui misteri d'Italia

Valter Biscotti

Baldini+Castoldi, 2019

Che cosa resta della verità sul caso Pecorelli? Nulla. Due procedimenti non sono riusciti a mettere la parola fine a questa triste vicenda. Triste, ma anche inquietante per i mille e più risvolti che di volta in volta sono venuti alla luce.
Ecco, l’intento di questo libro non è soltanto quello di compiere un dettagliato resoconto della cronaca di un omicidio, delle relative indagini e dei processi che ne sono seguiti. Lo scopo è soprattutto quello di ripartire laddove tutto è cominciato, in via Orazio, luogo dell’agguato mortale i cui indizi trascurati possono aprire nuove piste.

Dopo la scuola. Come costruire il tuo futuro in sei semplici mosse

Skuola.net

Sperling & Kupfer, 2019

Dal portale più visitato dagli studenti, il metodo per decidere cosa fare da grandi.
L’orientamento più utile è quello che tiene conto di come si evolvono il mondo del lavoro, la società, le tecnologie. Con il metodo di Skuola.net puoi trovare la strada giusta incrociando le tue passioni e i tuoi talenti con il percorso di studi e professionale più adatto a te. Un libro che dà idee ai ragazzi, rassicura i genitori e rischiara il futuro con una buona notizia: c’è un posto per tutti.

E come il vento. L'infinito, lo strano bacio del poeta al mondo

Davide Rondoni

Fazi Editore, 2019

Ancora ci fissa negli occhi il ragazzo di Recanati che mormorava “infinito”. Se in Natura tutto è finito, perché l’anima si addolora per il venire meno di ciò che ama e le dà piacere? Cosa – o chi – spinge l’uomo, negli affetti, nelle relazioni, nelle azioni e nei pensieri quotidiani, a non abbandonarsi a una finitudine che accetta ma che al tempo stesso «aborre»? L’infinito è davvero soltanto un frutto della nostra illusione? O lo si può sperimentare? Alla luce della grande letteratura e della vita, accettando anche la sfida con le teorie matematiche di studiosi come Pavel Florenskij, Georg Cantor e Paolo Zellini, e in dialogo con filosofi, critici e poeti di ieri e oggi, Davide Rondoni scopre significati nuovi, e trova in questi versi una potente e meravigliosa bussola per vivere il presente, le sue contraddizioni, i suoi incanti. Un’interpretazione nuova, viva, per abitare «non altrove dalla poesia».

Di prossima pubblicazione

Il professore dei misteri, di Marcello Atamura.
A marzo per Ponte alle Grazie

Gentiluomini di fortuna, di Jacopo Capanna.
Ad aprile per Ensemble

Pecorelli deve morire, di Valter Biscotti.
A marzo per Baldini & Castoldi

Soldi gratis, di Vincenzo Imperatore.
In primavera per Sperling&Kupfer

Funzioni, di Andrea Michelotti.
In primavera per Ensemble

I capolavori rubati, di Luca Nannipieri.
In primavera per Skira

Come eliminare la polvere e altri brutti pensieri, di Daniele Germani.
In estate per Edizioni Spartaco

Assaggi d’autore

narrative-794978_1920

“bastami / non bastarmi amore /
imbastardisci me / di te”

La natura del bastardo, Davide Rondoni

“Ho consumato le suole / cercando parole di gioia.”

Campanile di nebbia, Marco Simionato

“Io, però, senza il cielo mi sentirei prigioniero
di un mondo senza segreti.”

La sabbia di Léman, Carmine Sorrentino

“Lui non guarda il mondo solo con gli occhi, ma ci scava dentro con tutto se stesso, seguendo i battiti del proprio cuore e la temperatura del proprio sangue.”

La pianista di Van Gogh, Carlo Ferrucci

“Chi ti fa piangere in questo modo” le disse Marco,
“deve meritare ogni tua singola lacrima”.

I favolosi anni '85, Simone Costa

“Che cos’è la letteratura se non uno dei massimi sforzi messi in atto dall’uomo di dare senso alle cose
per comunicarle?”

I sensi del testo, Raul Mordenti

“Io voglio parlare con te per stare vicino a tutti.”

Lettere al Padre, Federica D'Amato

“Perché la letteratura ha a che fare con la libertà. Leggere non può che essere un atto libero. Una specie di amore.”

Contro la letteratura, Davide Rondoni

“Per noi, miserabili, mirabili anime, non c’è tempo senza memoria.”

Anima scalza, Giovanni Nuti

Presentazioni, recensioni e interviste

Scopri i nostri autori
Scopri i nostri libri

I nostri partner